Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Cicogna’

Cervo sardo

Cervo sardo

Oggi, 8 marzo, nell’Oasi WWF di Bolgheri è arrivato al nido anche il maschio! Forse ha scelto proprio la giornata della Festa della donna, per riprendere con la cicogna femmina, arrivata il 19 di febbraio, i lavori di sistemazione del nido.

Sempre nell’Oasi di Bolgheri, con Rosario Grasso e Maria Teresa Spena (del Dip. Biologia Animale dell’Università di Catania),  all’interno del 3° osservatorio abbiamo individuato un esemplare di mustiolo etrusco  , il più piccolo mammifero che viva sulla terra!  Si tratta della prima segnalazione per l’Oasi di Bolgheri. Certo, non siamo nel Borneo, ma in termini di biodiversità, ci accontentiamo ugualmente…

Nel settembre 2009 è stato effettuato il consueto censimento annuale del cervo sardo dalla Riserva WWF di Monte Arcosu, in collaborazione con la Provincia di Cagliari e con il prezioso contributo di 130 volontari.

Il censimento del 2009 ha confermato il crescente andamento della popolazione del cervo nella riserva e nei territori limitrofi (su un area di 5.800 ha) con una stima della popolazione di cervo di 1.220 individui. Nel 2008 i cervi stimati erano appena 970. 

La popolazione è risultata maggiormente concentrata nelle zone più centrali della riserva (area di Guttureddu e Sa Canna) evidenziando le migliori condizioni (divieto di caccia, lotta al bracconaggio) che trovano all’interno della riserva. La densità media di cervi è risultata essere 19,87 cervi per chilometro quadrato.

Il censimento del cervo sardo viene effettuato con la metodologia del “bramito” ovvero tramite l’ascolto da punti di osservazione selezionati del bramito dei maschi adulti. Viene pertanto calcolato il numero di maschi bramenti nel periodo di maggior attività (settembre) e da questo dato è poi possibile stimare la popolazione complessiva di cervi nell’area monitorata.

Read Full Post »